Trattamenti odontoiatrici:

Ortodonzia

Ripristinare l’equilibrio fra arcate dentarie, scheletro e profilo è questione di prevenzione e correzione, attraverso apparecchiature ortodontiche mobili, fisse o invisibili.

Ortodonzia invisibile e fissa

Comprende tutti i procedimenti preventivi, intercettivi e correttivi delle disgnazie, utilizzando dispositivi funzionali o meccanici (detti comunemente “apparecchi”) al fine di stabilire normali relazioni anatomiche e funzionali dei denti e delle loro basi ossee.

Il risultato è quello di una corretta occlusione ed un soddisfacente aspetto estetico (con particolare attenzione all’allineamento).

In effetti per la cura delle malocclusioni esistono diversi dispositivi mobili (che richiedono la collaborazione del paziente) e dispositivi fissi (applicati singolarmente ai denti che riducono la compliance dei pazienti), quest’ultimi sono detti brackets.

Negli ultimi anni la tecnologia ha messo a disposizione degli ortodontisti varie tipologie di attacchi (brackets); “self-ligating low friction low force” e gli attacchi linguali (praticamente invisibili).

Con i primi si riesce a correggere le malocclusioni in minor tempo; mentre con i secondi, lavorando dal lato linguale, si riesce a correggere il problema non mostrando gli attacchi all’esterno. Alcuni movimenti sono più rapidi con la tecnica linguale.

Un ulteriore progresso tecnologico è rappresentato dalla customizzazione degli attacchi (brackets) che personalizza la basetta e/o l’intero attacco al singolo dente e modella gli archi per il singolo paziente.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca